Logo
focsiv

Pubblichiamo le migliori tesi di laurea sul tema della cooperazione allo sviluppo.

Vuoi inviarci la tua? Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Il sequestro del diritto a produrre e la sicurezza alimentare. Terra e acqua negli standard internazionali

Viola Valenti

Nel biennio 2007- 2008 il convergere di crisi a carattere globale come quella alimentare, economica e energetica hanno portato ad una nuova corsa per il controllo delle terre in tutto il mondo. A seguito di operazioni economiche che hanno interessato vasti appezzamenti di terreno, il fenomeno ha attirato l’attenzione dei mezzi di comunicazione di massa e delle organizzazioni della società civile, assumendo il nome di land grabbing e diventando una delle tematiche più dibattute a livello internazionale.

Leggi Tutto

Il ruolo delle immagini nella comunicazione delle Onlus

Ventuno Onlus, dodici fotografi, trentatré  questionari scritti e altrettante interviste telefoniche per capire quale sia il ruolo delle immagini nella comunicazione delle Onlus italiane. Questa ricerca fatta da Valeria Fioranti non è un’analisi sul contenuto delle immagini, ma sulle pratiche d’uso della fotografia da parte delle Onlus e sulle dinamiche che intercorrono tra Onlus e fotografi che collaborano con esse.

Leggi Tutto

La difficoltà di ricostruzione nei contesti di conflitto. Il caso della Missione Italiana Antica Babilonia in Iraq

Martina Pieri

Quanto è difficile ricostruire un paese dopo un conflitto? Chi se ne occupa e da dove inizia? Partendo dalla nascita della cooperazione allo sviluppo fino ad arrivare alla missione Italiana in Iraq, a Nassiryia in particolare, studiandone attori e contesti, cercheremo di rispondere a queste domande.

Leggi Tutto

Nuove politiche abitative, il caso di Kibera

Dopo decenni di politiche abitative urbane fallimentari, si è giunti a definire un nuovo tipo di approccio a livello internazionale, lo slum upgrading. L'idea è quella di migliorare lo slum a partire dalle risorse di cui esso dispone e riconoscendo il ruolo centrale e fondamentale di chi lo vive. La ricerca condotta da Mattia Binacchi nell'estate del 2009 a Nairobi ha analizzato un importante progetto che il governo kenyano ha portato avanti nella baraccopoli di Kibera.

Leggi Tutto

Il trattenimento dello straniero irregolare tra diritto statale e diritto dell'Unione Europea

Giulia Capotosti

L'oggetto della seguente tesi è l'istituto del trattenimento dello straniero irregolare all'interno dei Centri di identificazione ed espulsione analizzato dal punto di vista dei profili di fragilità della disciplina attuale nei confronti delle tutele costituzionali inviolabili e nei confronti dell'allineamento del diritto statale alle normative europee.

Leggi Tutto

L'associazionismo dei migranti

Le associazioni di migranti sono i soggetti più adatti a generare un triplice effetto positivo (triple wins) per lo sviluppo: un beneficio per i migranti stessi, per la società di origine e per quella di arrivo. È quanto emerge da una ricerca che, partendo dall’assunto che le associazioni di migranti siano i nuovi agenti di sviluppo “qui e là” in processi che valorizzano il loro capitale umano, finanziario e sociale, ha preso in esame le relazioni tra migrazioni, partecipazione e sviluppo, con il risultato che la migliore integrazione dei migranti favorisce la partecipazione a dinamiche di co-sviluppo. In questa prospettiva il co-sviluppo è fonte di un processo a somma positiva “better migration for more development”.

Leggi Tutto

Il colloquio personale nel procedimento per il riconoscimento della protezione internazionale degli stranieri

Elisa Filippetti

All’interno dei flussi di migranti che, negli ultimi anni, sempre più numerosi giungono alle nostre frontiere una percentuale crescente è rappresentata da persone in fuga, che lasciano il proprio paese di origine perché perseguitate, minacciate, vittime di violenza o di situazioni di ingiustizia e terrore dovute a sconvolgimenti geopolitici e conflitti.

Leggi Tutto

Terra, alimentazione e microcredito in Mali

Nell'ultimo decennio, governi e fondi di investimento hanno fatto a gara per comprare terre in Africa, Asia e America Latina con il beneplacito delle istituzioni locali. La tesi di Alberto Fascetto è un caso studio sullo sviluppo locale in Mali, concentrandosi sui temi dell'accesso alla terra, della sicurezza alimentare e l'evoluzione di un sistema di microcredito.

 

Leggi Tutto

I processi di democratizzazione bottom-up: le ONG come attori del cambiamento

Nicoletta Sacco

Il percorso della democrazia nel mondo e nella storia è stato accidentato e irregolare, soffiato dal vento del cambiamento che ha portato le nazioni a chiedere o a lottare per quei diritti e libertà sin dall’antichità. Una parte del mondo ha vissuto quasi contemporaneamente l’instaurazione di regimi democratici, ma gran parte, tuttavia, vive ancora in regimi autoritari o semi-democratici, pur intuendo la realtà dietro la frontiera di vite migliori, di opportunità lavorative, di libertà ed eguaglianza, e senza la paura di esprimere le proprie idee.

Leggi Tutto

Ong e lotta alla povertà

Molto spesso ci si chiede quale sia realmente l’apporto delle numerose Ong, che oramai affollano il panorama internazionale, in un tema così importante come appunto lo sradicamento della povertà estrema. Le stesse Ong si sono trovate al centro di un dibattito molto importante, riguardante proprio una precisa definizione di quella che doveva essere concepita come povertà.

Leggi Tutto

Tecnologie dell'informazione e delle comunicazioni per lo sviluppo : il caso del Ghana

Nella società dell’informazione in cui viviamo il tema dello sviluppo è fortemente influenzato dall’informazione e dalla rapida evoluzione delle nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT). I media e le ICT possono, infatti, favorire lo sviluppo ed essere un sostegno per la democrazia e la partecipazione dei cittadini.

Leggi Tutto

Politiche rurali in Senegal

Senegal: dall’interventismo statale al riformismo liberista, cosa è mancato alle politiche di sviluppo rurale?” E' la tesi di laurea di Feliciano Iudicone.
La tesi rappresenta una indagine sulle cause della povertà rurale in Senegal analizzandone nello specifico le politiche di sviluppo rurale adottate a partire dall'indipendenza senza tralasciare di sottolineare il lascito coloniale

Leggi Tutto

Terre e risorse idriche nei Paesi in via di sviluppo. Accordi internazionali e  competizione sulle risorse nel caso dell'Office du Niger, Mali.

Si dibatte già da tempo a livello internazionale del problema del land grabbing nei paesi in via di sviluppo . Questa tematica che ha avuto rilevanza sia nella letteratura che nei media ha attirato l'attenzione di Mareike Brunelli che ha voluto approfondire nella sua tesi di laurea questo argomento focalizzandosi soprattutto sugli effetti che ha avuto tale fenomeno sulle risorse idriche in Mali.

Leggi Tutto

Newsletter

 

Corsi e webinar di Ong 2.0

Lavorare nella cooperazione internazionale, il nuovo percorso di formazione 2017

outdoor-1807522 1
Dal risk management nei Paesi a rischio, all’amministrazione di un progetto; dal Project Cycle management, all’approccio di genere fino alle…