Logo
focsiv

Ultim'ora dall'Italia e dal mondo


Mentre tutti si concentrano sugli ultimi preparativi per i mondiali e il Brasile cerca di offrire il suo volto migliore, intere popolazioni lottano contro l'espropriazione illegale delle terre. Piantando eucalipti in 962 milioni di ettari nel Sud del Brasile, la società Fíbria ha creato un "deserto verde" dove non è più possibile coltivare, cacciare, né usare l'acqua. Un reportage dal terreno su come un’impresa e uno stato stanno eliminando le popolazioni rurali.

di Sìmon Tinelli da Quilombola Linharinho, Stato di Espirito Santo (Brasile)

Fermate dalle autorità congolesi, 24 famiglie italiane sono bloccate in Repubblica democratica del Congo e non possono portare i propri figli in Italia fino al 2015. A nulla sono servite le visite della ministra Kyenge, quattro interrogazioni parlamentari e tre mesi passati a Kinshasa con i loro bambini. L'ambiasciatore italiano respinge le accuse: "Non ho consigliato alle famiglie di tornare in Italia senza figli, ho solo riferito le direttive della Direazione Generale della Migrazione del Congo".

Dal 22 al 25 maggio 500 milioni di cittadini di 28 paesi sceglieranno i candidati e le candidate che occuperanno i 751 seggi del Parlamento europeo per i prossimi 5 anni. Nonostante la crisi e l'euroscetticismo, le ong e le associazioni della società civile europea sono coese nel chiedere un'Europa più equa e inclusiva. Gli appelli di CONCORD Italia, Forum Nazionale del Terzo Settore e FOCSIV. 

Il volontario dell'anno è Rosario Volpi, che da sei anni lavora in Madagascar con Educatori senza Frontiere. Amici e colleghi lo chiamano semplicemente "l'educatore". Lui risponde “Cerco di essere una persona disponibile”.

elezioni europeeCinque grandi tematiche: gli Epa (Accordi di partenariato economico); la pace e il commercio delle armi; l’emigrazione e l’immigrazione; la cooperazione internazionale e il volontariato, la libertà religiosa. Questi i pilastri delle richieste fatte ai candidati alle prossime elezioni europee del 25 maggio, stilate dalle riviste missionarie della Fesmi in un documento congiunto, realizzato in collaborazione con la Focsiv

medium 5331407245Più di 180 persone iscritte al webinar "Il lavoro che cambia" per scoprire con le testimonianze d'eccezione di chi sta generando innovazione sociale e creativa nel nostro paese. Durante la conferenza presentato un nuovo percorso di formazione online dal titolo "Centrare l'impresa", studiato insieme a Focsiv e Movimento Lavoratori di Azione Cattolica. 

Lo storify dell'evento dove recuperare gli interventi degli ospiti:

Due ospedali su 3 sono distrutti, crollano le vaccinazioni, 80.000 bambini affetti da polio e leishmaniosi da 3.000 a 100.000 casi, solo 1 parto su 4 assistito: questi alcuni dati del rapporto internazionale pubblicato oggi da Save the Children da titolo: “Un prezzo inaccettabile: l’impatto di tre anni di guerra sulla salute dei bambini in Siria”.

Nelson Rolihlahla Mandela non c'è più. Il primo presidente del Sudafrica dopo l'apartheid, premio Nobel per la pace nel 1993 per il suo ruolo fondamemtale nella caduta del regime segregazionista, si è spento oggi 5 dicembre nella sua casa di Johannesburg, a 95 anni.

mandela

Gli agrocarburanti risolvono davvero il problema dell’esaurimento dei combustibili fossili? Scienziati e ong mettono in guardia dagli effetti collaterali: inquinamento, deforestazione, land grabbing e povertà, sono solo alcune delle conseguenze del business. Gli istituti missionari lanciano un appello per rivedere le politiche europee e italiane sul tema e sfatare i miti del ‘petrolio verde’.

In Repubblica Centrafricana è guerra civile. A una settimana dalla Giornata Mondiale per i Diritti Umani, il silenzio della comunità internazionale sulle atrocità commesse costa la vita a migliaia di persone. La rabbia nelle parole del cooperante di Human Rights Watch, Papa Romeo: “Forse ci ignorano perché abbiamo la pelle nera?”.

Economia, terrorismo e diritti umani. L’agenda UE 2014 affronta i temi caldi dell’anno passato e definisce i suoi interlocutori: Usa, Russia e Cina. Di Pvs non si parla se non per gli EPA, gli accordi di libero mercato tra Europa e paesi del sud del mondo. La rete Flare e Padre Alex Zanotelli pubblicano un appello online per fermare gli EPA e mettere all’ordine del giorno la lotta contro la povertà.

Da gennaio del 2013 si contano 81 donne uccise per mano di un uomo in Italia. In occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, abbiamo approfondito attraverso un’infografica il fenomeno della crescente femminilizzazione dell’omicidio. I dati provengono da uno studio del 2012 a cura di Eures e di Ansa sul “Femminicidio in Italia nell’ultimo decennio”.

di Stefania Guida e Federica Viello

 

 

Non solo numeri

La storia di Anna, la storia di troppe

26 anni, una laurea in Giurisprudenza, tanti amici, una passione per l’arte e per i gatti. È giovane Anna, intelligente, simpatica, bella. 28 anni, una laurea in Ingegneria, qualche amico, una bella casa, un contratto a tempo indeterminato. Anche Paolo è giovane, intelligente e simpatico, forse un po’ timido. È proprio la timidezza a colpire Anna quella sera, durante una festa di laurea a Milano. Il primo appuntamento è una cena in un ristorante elegante, poi arrivano i fiori, le passeggiate, le lunghe chiacchierate e quella sensazione di aver trovato la “persona giusta”. In poco tempo Anna si innamora di questo ragazzo perfetto. È un amore passionale, travolgente e irrazionale.

Paolo si dimostra geloso, ma in fondo ad Anna quella gelosia piace, la fa sentire importante. Con il passare del tempo però per Paolo la gonna diventa troppo corta, il trucco troppo marcato, la scollatura troppo provocante, le amiche troppo disinibite e sempre in cerca di facili avventure. Paolo legge ogni sms che arriva ad Anna, ogni mail, ogni post.

Una sera, durante una delle ormai frequenti litigate, Paolo dichiara di averla tradita. Se l’è meritata! Quella sera che è andata al cinema senza di lui? Quel pomeriggio che è andata a prendersi un caffè con il suo ex? E quella volta che è arrivata tardi all’appuntamento? Anna piange, sconvolta e in preda all’angoscia. È sicura di essere la responsabile di quel tradimento, si colpevolizza per aver dato per scontata quella relazione. Gli chiede scusa, gli chiede di perdonarla.

violenzadonne2

Paolo torna ad essere il ragazzo di cui lei si era innamorata, dolce, sensibile, premuroso, al punto che le propone di cercare una casa tutta loro, in campagna, lontano da tutto e da tutti. Per Anna questo è il suo modo di dimostrarle che la ama davvero, che desidera avere solo lei accanto a lui. Ma dopo poco tempo lei si ritrova sola, senza amici né lavoro. È dipendente da Paolo: ha rinunciato a tutto per paura delle sue reazioni aggressive, stanca di dover giustificare ogni decisione presa senza il suo consenso. Ma Anna crede nel suo amore incondizionato per Paolo ed è fiduciosa che le cose miglioreranno, che il suo Paolo tornerà ad essere il dolce ragazzo che aveva conosciuto.

Una sera Paolo torna a casa stanco, è stata una giornata pesante e stressante, e non vede l’ora di riposarsi. Ma la tavola non è apparecchiata, la cena non è ancora pronta… E allora lancia le chiavi per terra, inizia ad urlare e ad insultare Anna, che non ha altro da fare se non preparargli la cena. È il primo di una lunga serie di schiaffi, forti, secchi, violenti. Sono passati 6 mesi da quando Anna si è allontanata da Paolo e dalla casa in campagna. Ha ripreso a frequentare le sue amiche e ha trovato un lavoro, ma Paolo le scrive ancora tutti i giorni e non ha mai smesso di pedinarla.

crowdfunding 2Più di 300 persone iscritte al webinar gratuito "Crowdfunding: funziona davvero?", per esplorare il mondo del crowdfunding italiano sotto la guida degli esperti coinvolti: quali opportunità esistono per il non profit, quali piattaforme utilizzare, come progettare una campagna online e le tante esperienze italiane che hanno avuto successo nel 2013.

Durante la conferenza è stato presentato il nuovo percorso di formazione online dal titolo "Centrare l'impresa", studiato insieme a Focsiv e Movimento Lavoratori di Azione Cattolica.

Lo storify dell'evento dove recuperare gli interventi degli ospiti:

 

 

photo credit: Alfonsina Blyde » via photopin cc

Sono passati pochi giorni dal passaggio del tifone Haiyan, nelle Filippine, ma le organizzazioni umanitarie sono già al lavoro con le operazioni di soccorso e assistenza alle popolazioni colpite. Per ora il bilancio provvisorio è di circa 10 mila morti e 620 mila persone rimaste senza casa. Molti paesi hanno già risposto in pieno all'appello pubblico lanciato dalle autorità filippine per la richiesta di medicine, acqua, cibo, e ogni tipo di sostegno.

Global Voices

8 Marzo | Uganda, 19enne eletta al Parlamento

tizia uganda
Proscovia Alengot Oromait eletta lo scorso settembre al parlamento ugandese, è la più giovane eletta in Africa. La sua nomina fra…

Le inchieste di VPS

Dietro Kony 2012 la guerra alla Cina

africom2
Countdown per l’appuntamento del 20 aprile della campagna Stop Kony 2012 che mobilita la società civile mondiale per l’arresto del capo…

Voci dal sud

Uruguay, la povertà come stato mentale

uruguay
In uno dei paesi al mondo che ha investito di più nelle politiche sociali negli ultimi anni, persistono grandi sacche di povertà estrema,…

Filo diretto con

Siria | La guerra di Nadia e Ahmad #2

ribelli-allenamento-siria-ugo-borga
Partiamo per la provincia a Sud di Idlib, sotto incessanti bombardamenti dell’aviazione di Damasco. A bordo del service sono tutti civili.…

Migrazioni

Cercavano la dignità, hanno trovato la morte Lampedusa, un anno dopo

Lampedusa, 3 ottobre 2013: si vedevano le prime luci dell’alba quando un barcone con 500 persone prese fuoco e naufragò a meno di un miglio…

Newsletter

 

Corsi e webinar di Ong 2.0

Lavorare nella cooperazione internazionale, il nuovo percorso di formazione 2017

outdoor-1807522 1
Dal risk management nei Paesi a rischio, all’amministrazione di un progetto; dal Project Cycle management, all’approccio di genere fino alle…