Logo
focsiv
Condividi

campement senegalInaugurato a Lompoul sur mer il primo villaggio per turisti responsabili realizzato con il contributo di emigrati senegalesi in Italia.

 

di Silvia Pochettino

 

Lompoul su mer è piccolo villaggio di pescatori sulla splendida costa atlantica senegalese, a 183 km a nord di Dakar e a 80 km a sud di Saint-Louis.
Per la sua particolare posizione, Lompoul è stata scelta come destinazione ideale per la realizzazione di un campement, un insieme di costruzioni in stile tradizionale dotato di comfort “all’europea”, per accogliere gruppi di turisti responsabili. Inaugurato durante le vacanze di Natale con il viaggio di un primo gruppo di turisti, il campement è stato realizzato in collaborazione con l’associazione italo-senegalese Trait-d’Union. Un esempio di cosviluppo che Mamadou Samb, in Italia da 20 anni, ideatore dell’iniziativa, considera un buon punto di partenza affinché anche gli europei possano riconoscere gli immigrati “come portatori di valori e ricchezza culturale”.

 

Il campement offre cinque stanze doppie con la possibilità di pernottamento a 12 € a notte per persona.
I turisti che scelgono di partire per Lompoul hanno l’occasione di scoprire il Senegal, le sue tradizioni e la sua cultura, e di entrare in contatto con la popolazione locale secondo i principi del turismo responsabile, con un’attenzione particolare alla sostenibilità e all’impatto del turismo sulla vita quotidiana.
Partner del progetto è l’associazione locale Ugpl (Unione Gruppi Produttori di Lompoul), che riunisce a Lompoul oltre 30 gruppi e 1500 membri attivi nella pesca, nell’artigianato e nell’agricoltura.
I primi turisti che hanno alloggiato a Lompoul hanno sperimentato l’accoglienza senegalese immergendosi completamente nella cultura locale: sono stati accompagnati da giovani guide in un’escursione nella zona desertica nei pressi del villaggio e hanno avuto la possibilità di partecipare al Festival delle percussioni e del folklore senegalese che si tiene a Louga, non lontano da Lompoul.


In Italia l’avvio del progetto e la stessa costruzione del campement sono stati realizzati in collaborazione con l’ong CISV di Torino e il sostegno della Regione Piemonte, Provincia di Torino, Città di Torino e di Fondazioni 4Africa, un’iniziativa che vede impegnate per la prima volta insieme quattro tra le principali fondazioni italiane di origine bancaria: Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariparma, Fondazione Cariplo e Fondazione Monte dei Paschi di Siena.

Le partenze e l’accomodation sono seguite dall’agenzia Viaggi Solidali (www.viaggisolidali.it) mentre i proventi dell’attività turistica vanno a sostenere progetti di sviluppo locale del villaggio.

Newsletter

 

Corsi e webinar di Ong 2.0

Lavorare nella cooperazione internazionale, il nuovo percorso di formazione 2017

outdoor-1807522 1
Dal risk management nei Paesi a rischio, all’amministrazione di un progetto; dal Project Cycle management, all’approccio di genere fino alle…