Logo
focsiv
Condividi

SenegalSenegal: dall’interventismo statale al riformismo liberista, cosa è mancato alle politiche di sviluppo rurale?” E' la tesi di laurea di Feliciano Iudicone.
La tesi rappresenta una indagine sulle cause della povertà rurale in Senegal analizzandone nello specifico le politiche di sviluppo rurale adottate a partire dall'indipendenza senza tralasciare di sottolineare il lascito coloniale

 

La particolarità del paese in oggetto sta nel presentare degli ottimi risultati macroeconomici, un passato, ancor più che il presente, considerato un esempio di democrazia per tutta l'Africa e, allo stesso tempo, dei tassi di povertà ancora elevati, specialmente nelle campagne. Un altro elemento di forte interesse è l'adesione del paese, in tempi diversi, a opposte ideologie politiche, entrambe abbracciate e perseguite con decisione. Il celebre presidente Senghor intraprese la via del socialismo africano, che caratterizzò i primi venti anni di indipendenza del paese creando nelle campagne un forte apparato pubblico presente in tutti i campi, dalla vendita del materiale all'acquisto del raccolto.



Tale sistema entrò presto in crisi finendo col costituire una enorme fonte di spesa per lo Stato, senza essere riuscito ad aumentare significativamente la produzione agricola, che, specie negli anni '70, non teneva il passo del tasso di crescita della popolazione.
Il dibattito interno e le sue conclusioni in merito a un ripensamento del sistema di gestione delle campagne fu superato nell'80 dagli impegni che il governo dovette prendere con il FMI, il quale impose da quel momento in poi una lunghissima serie di liberalizzazioni e privatizzazioni che ebbero ripercussioni drammatiche sui contadini più poveri.

 


Il fallimento del nuovo sistema è stato evidenziato chiaramente dalla recente crisi alimentare: il Senegal è stato infatti uno dei paesi maggiormente colpiti, inoltre le misure sia di breve che di lungo periodo messe in atto dal governo non sono riuscite ad attaccare la povertà, finendo con l'avvantaggiare i consumatori urbani piuttosto che quelli rurali e le importazioni piuttosto che la produzione locale.


La tesi dedica ampio spazio alla letteratura in merito alle cause di 50 anni di mancato sviluppo, oltre che all'operato e all'influenza delle organizzazioni regionali e internazionali; tuttavia, tirando le somme, si può arrivare a rispondere con un'unica risposta alla domanda di fondo dell'elaborato: "Cosa è mancato alle politiche di sviluppo rurale in Senegal?". Paradossalmente l'elemento che si riscontra sia nelle critiche di Dumont al sistema socialista, sia in quelle più recenti della Fao e delle organizzazioni contadine, è la mancanza del coinvolgimento dei contadini. Gli agricoltori, considerati o comunque trattati quasi sempre come soggetti passivi nella formulazione e nell'attuazione delle politiche, oggi dipendono spesso dalle rimesse degli emigrati, mentre lo Stato o le stesse comunità rurali, complice lo stato di disperazione e la sensazione di abbandono diffuso nelle campagne, stanno vendendo le loro terre alle imprese dell'agribusiness, che si appropriano dei terreni più fertili e sono incentivate dal governo a coltivare colture da esportazione o energetiche. Se si considera anche che l'Europa sta cercando di imporre al gruppo degli Stati dell'Africa dell'Ovest gli ormai famigerati EPA, il quadro della povertà rurale in Senegal non sembra offrire perciò prospettive confortanti e difficilmente potrà offrirne finché il contadino continuerà ad essere emarginato dalle politiche che lo riguardano.


Per informazioni, contattare l’autore al seguente indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per scaricare la versione integrale della tesi clicca qui

Newsletter

 

Corsi e webinar di Ong 2.0

Lavorare nella cooperazione internazionale, il nuovo percorso di formazione 2017

outdoor-1807522 1
Dal risk management nei Paesi a rischio, all’amministrazione di un progetto; dal Project Cycle management, all’approccio di genere fino alle…