Logo
focsiv
Condividi

foto ciboEducare alla cittadinanza mondiale partendo dal cibo, questo il tema del progetto che sarà presentato da CISV il 14 ottobre a Torino, indirizzato a scuole primarie e secondarie di 12 paesi europei. Con una particolare attenzione alla sovranità alimentare e alla scuola digitale.

 

E’ rivolto alle scuole primarie e secondarie di Piemonte, Veneto e Lombardia il progetto EAThink 2015, cofinanziato dall’Ue e promosso in Italia da CISV OnlusACRACCS nell’ambito di un programma che coinvolge 12 paesi europei (inclusi Austria, Cipro, Croazia, Francia, Ungheria, Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna) e 2 paesi africani (Burkina Faso e Senegal). L’obiettivo è accrescere la comprensione e il coinvolgimento attivo di studenti e insegnanti sulle sfide dello sviluppo globale, focalizzandosi sui sistemi di produzione/consumo sostenibili e sulla piccola agricoltura, attraverso mostre, laboratori, orti scolastici, concorsi a tema, ecc..

Un’iniziativa che «non a caso avviene nel 2015, l’anno europeo dello sviluppo in cui “scadono” gli Obiettivi del Millennio, da rivedere e rimettere in discussione» spiega Davide Giachino di CISV; «il progetto EAThink mette al centro della riflessione il tema del cibo e della fame: nel mondo d’oggi 1 miliardo di persone che soffrono per mancanza di cibo coesistono con un altro miliardo di individui obesi; le interconnessioni tra Nord e Sud, Centro e Periferia sono fortissime e anche le azioni individuali hanno un impatto sulle dinamiche della sostenibilità».

Il Progetto sarà presentato ai docenti il 14 ottobre h 15-17.30 nella Sala Bobbio della Regione Piemonte, v. Corte d’Appello 16 a Torino.

 Tra gli interventi:

Come nutrire tutti. Educare alla cittadinanza mondiale a scuola: dai sistemi alimentari sostenibili alla sovranità alimentare (Eat Local, Think Global - Mangiare locale, Agire globale). Con Davide Giachino, ingegnere ambientale CISV;

La “scuola digitale” per la sovranità alimentare, con Viviana Brun, CISV-Ong2.0

Educare e giocare: cibo e agricoltura. Presentazione di due nuovissime App educative multimediali a disposizione di insegnanti e studenti, in 12 lingue. Per educare i giovani sui temi della sostenibilità e stagionalità dei prodotti agroalimentari;

- Scuola e agricoltura sostenibile in Burkina Faso. Con Jean Marie Karanga, docente del Lycée Technique National Aboubacar Sangoulé Lamizana di Ouagadougou.

Apriranno i lavori Enzo Lavolta, assessore sviluppo, innovazione e ambiente della Città di Torino; Monica Cerutti, assessora alla cooperazione internazionale della Regione Piemonte; Roberto Montà, presidente del Coordinamento dei Comuni per la Pace provincia di Torino e Suor Giuliana Galli del Consiglio generale Compagnia di San Paolo.

 

 

logoPer info e iscrizioni: CISV Roberto Varone 011/2222554 - 348/6130233 -  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  - www.eathink2015.org

Newsletter

 

Corsi e webinar di Ong 2.0

Lavorare nella cooperazione internazionale, il nuovo percorso di formazione 2017

outdoor-1807522 1
Dal risk management nei Paesi a rischio, all’amministrazione di un progetto; dal Project Cycle management, all’approccio di genere fino alle…