Logo
focsiv
Condividi

CORSO BASE Diventare cooperanti oggi significa saper progettare e acquisire competenze manageriali. Il bisogno di formarsi cresce ed è così che Ong 2.0 propone la III edizione del corso dedicato alla progettazione nella cooperazione internazionale.

progetti cooperazione

Numero massimo di partecipanti: 25.

Il contesto

La cooperazione allo sviluppo è relazione e dialogo, ma soprattutto un lavoro basato sulla progettazione. Se negli anni Settanta le attività delle ong erano caratterizzate da una forte componente tecnica, le mansioni richieste oggi sono sempre più basate su competenze di tipo manageriale, gestionale e progettuale. Medici, agronomi, ingegneri o architetti, scienziati politici o educatori possono offrire il loro contributo alla solidarietà internazionale ma è indispensabile saper progettare e far funzionare un complesso insieme di attività.

Ideazione, messa in atto, monitoraggio e valutazione: queste in sintesi le fasi del ciclo del progetto, strumento adottato a livello globale per programmare interventi di sviluppo.

In risposta a scadenze temporali e deboli finanziamenti, il ciclo del progetto aiuta a contestualizzare e programmare per risultati sostenibili nel lungo periodo. Partire dalla formazione consente di fare propria la metodologia del progetto, avendo chiari obiettivi, risorse e strategie d’azione nei contesti locali.

Descrizione del corso

Il corso - che si compone di 5 sessioni da 2 ore ciascuna - ha finalità introduttive e si pone l'obiettivo di fornire gli strumenti necessari per riconoscere le fasi del ciclo di vita del progetto di sviluppo, alla luce della normativa europea e internazionale che ne ha standardizzato le procedure.

A chi ci rivolgiamo

Tecnici che già lavorano nella cooperazione internazionale; studenti, giovani laureati o laureandi e chiunque desideri acquisire le competenze per lavorare nell’ambito della cooperazione internazionale.

Risultati attesi

Al termine del corso il partecipante avrà imparato a:

  • orientarsi nel mondo della cooperazione internazionale
  • applicare le conoscenze di base del ciclo di vita del progetto
  • applicare il metodo dell’approccio del quadro logico
  • interpretare la normativa italiana ed europea sulla cooperazione internazionale
  • applicare i metodi di analisi dei fabbisogni dei beneficiari.

Il programma

Prima di cominciare
Invio dei materiali del corso via e-mail e assegnazione di un'esercitazione preliminare.

I sessione - Mercoledì 19 novembre, 18h-20h
Il ciclo di vita del progetto: presentazione
- che cos’è un progetto
- le tipologie di progetti
- come nasce un progetto di sviluppo

II sessione - Lunedì 24 novembre, 18h-20h
La programmazione e l'identificazione
- la costruzione del partenariato
- l’analisi dei bisogni
- come si realizza lo studio di fattibilità

III sessione - Mercoledì 26 novembre, 18h-20h
La formulazione
- metodi di analisi dei bisogni
- la definizione degli obiettivi
- il quadro logico

IV sessione - Lunedì 1 dicembre, 18h-20h
La formulazione e il finanziamento
- la pianificazione delle attività: il cronogramma
- presupposti per la compilazione del preventivo
- i formulari ed altri documenti necessari per scrivere il progetto

V sessione - Mercoledì 3 dicembre, 18h-20h
La realizzazione e la valutazione
- il monitoraggio delle attività e delle spese
- la rendicontazione
- la valutazione

Metodologia adottata

Il corso si svolge online, all'interno di un'aula virtuale (GoToWebinar). Tutto quello di cui hai bisogno per partecipare è un pc e una connessione; webcam e microfono non sono obbligatori, ma vivamente consigliati. Durante gli incontri potrai interagire con il docente e gli altri partecipanti con domande e interventi. Ogni sessione prevede la presenza del docente che, con l'ausilio di slide, condividerà informazioni, suggerimenti e best practice e di un facilitatore del team di Ong 2.0. Tra una sessione e l'altra sarai invitato a svolgere un'esercitazione per mettere in pratica quello che hai imparato. Una community su Google Plus ti permetterà di continuare la discussione al di fuori delle sessioni.  

Nel caso non si potesse essere presenti all’ora stabilita, tutte le sessioni sono registrate e possono essere seguite anche in differita.

Al termine del corso completo, su richiesta, sarà rilasciato un attestato di partecipazione.

Il docente

Carlos CostaCarlos Costa è formatore e consulente per la progettazione, gestione, rendicontazione e valutazione dei progetti di cooperazione internazionale e consulente per diverse ong. Dal 2007 al 2010 è stato docente del corso “Cooperazione e progettazione per lo sviluppo: tecniche di progettazione” al Master di educazione alla Pace, Cooperazione e Diritti umani  dell'Università degli Studi Roma Tre.  

 


Informazioni

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Costo e iscrizioni

Le iscrizioni si chiudono al raggiungimento di 25 partecipanti.

 

Il costo del corso è di 150 euro.
Paga con carta di credito o PayPal (no PostePay) compilando questo modulo.

In alternativa, puoi pagare tramite c/c postale oppure bonifico bancario:

1) c/c postale n. 37515889 intestato a Volontari per lo Sviluppo, corso Chieri 121/6, 10132 Torino mettendo come causale il titolo del corso, specificando la tua email ed inviando la ricevuta all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2) bonifico bancario intestato a C.I.S.V., IBAN: IT12T0501801000000000103402, mettendo come causale il titolo del corso, specificando la tua email ed inviando la ricevuta all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Attenzione! Inserisci i dati corrispondenti a chi desideri venga intestata la fattura (es. il tuo datore di lavoro) e specifica l'email della persona a cui vuoi che vengano inviate tutte le informazioni relative al corso.


Leggi anche

Guarda l'intervista video a Carlos Costa (seconda edizione, 2013)

Cooperazione | Perché (e come) fare progetti - Intervista a Carlos Costa (prima edizione, 2012)