Logo
focsiv
Condividi

Mosca Piazza RossaUn inedito viaggio nelle due “capitali russe” alla scoperta non solo dei posti più famosi ma anche incontrando le associazioni che difendono i diritti umani e civili della popolazione.



 

La Russia è un paese immenso, con un passato e un presente affascinante e una grande varietà di regioni, culture, paesaggi, storie. Sono tuttavia rare le proposte di turismo responsabile che permettano non solo di ammirare le bellezze del paese, ma anche di approfondirne la conoscenza dal punto di vista sociale e culturale. VIAGGI SOLIDALI, grazie a lungo e attento lavoro di ideazione e organizzazione condotto dalla russista Marta Dellanoce in collaborazione con Giuliano Prandini di Amnesty International, è dunque felice di poter offrire ai viaggiatori un itinerario davvero inedito a Mosca e San Pietroburgo che permette di conoscere "le due capitali" russe sotto un diverso punto di vista, lontano dagli stereotipi del turismo tradizionale.

Pur senza trascurare nessuno dei suoi monumenti e siti più famosi, dal Cremlino alla piazza Rossa, dal monastero di Novodevici alla Galleria Tretjakov, a Mosca si seguono infatti le tracce dei grandi scritturi della letteratura russa Ottocentesca e ci si immerge nella storia sovietica della città. A San Pietroburgo, si ammirano i palazzi degli zar, ci si perde tra le sale dell'immenso museo dell'Ermitage e, nei mesi estivi, si sogna con le “notti bianche”. Ma soprattutto in entrambe le città si hanno numerose occasioni di avvicinarsi all'anima più profonda della Russia contemporanea, incontrando le associazioni che difendono i diritti umani e civili della popolazione.

A Mosca si visita il museo del GuLag, presso la sede di “Memorial”, organizzazione attiva nella tutela dei diritti civili e della memoria del periodo sovietico, e si incontrano i responsabili locali di “Amnesty International”, la più importante organizzazione internazionale per la tutela dei diritti della popolazione civile. A San Pietroburgo invece il punto di riferimento sono le donne dell’associazione Madri dei Soldati, attiva nella tutela dei diritti e della salute dei figli e delle loro famiglie. Non manca infine la visita alla sede di Golos, l’associazione nata per difendere il diritto di voto dei cittadini russi e per monitorare la correttezza di elezioni e referendum.

Un viaggio davvero unico, dedicato alla memoria della grande giornalista Anna Politkovskaja, che ha dato la vita per testimoniare la verità.

 

Per informazioni: www.viaggisolidali.it

Federazione Russa Mosca e San Pietroburgo. Storia, arte e diritti umani. (link a http://www.viaggisolidali.it/itinerario.php?idItn=262&;tip=) – 9 gg

Date di partenza: 06/07; 24/08; 28/12

Tariffa: 1290 euro + volo aereo

Newsletter

 

Corsi e webinar di Ong 2.0

Lavorare nella cooperazione internazionale, il nuovo percorso di formazione 2017

outdoor-1807522 1
Dal risk management nei Paesi a rischio, all’amministrazione di un progetto; dal Project Cycle management, all’approccio di genere fino alle…