Logo
focsiv
Condividi

pastori maliLa guerra in Mali imperversa, e l’emergenza alimentare è diventata una priorità, insieme all’emergenza profughi. I volontari Focsiv/Cisv sul terreno denunciano il grave rischio di epidemie e viene lanciata la campagna Alimentare la Pace, per sostenere i contadini e pastori della zone di Mopti.

 

Continua la guerra in Mali e l'emergenza cresce. Focsiv ha aderito all’appello dell’Unione Europea ad “agire rapidamente” e lo stesso presidente della Federazione, Gianfranco Cattai, denuncia la grave situazione nello stato africano. Focsiv è infatti presente, tramite le sue Ong in terra maliana e i volontari segnalano l’emergenza profughi e l’elevato rischio di malattie contagiose, meningite, morbillo e colera. “Dobbiamo fare tutto il possibile – sostiene Cattai - per sostenere la popolazione, sia in Mali che nei paesi di accoglienza, strutturalmente fragili, nell’accrescere le proprie capacità di resilienza, anche valorizzando i costituendi Corpi volontari europei di aiuto umanitario”.

L'unica ong che ha mantenuto sul terreno i suoi volontari è Cisv, ong torinese, che lancia in Italia una campagna di informazione e raccolta fondi per la popolazione nella zona di Mopti per far fronte rapidamente alle emergenze.

"Alimentare la pace" è lo slogan scelto da Cisv per portare avanti i propri progetti e sostenere l’economia del paese africano. Cisv, è presente dal 1990 in Mali, nella zona di Mopti, e da anni lavora assieme a pastori e contadini per aiutarli e sostenerli nella cura e gestione del proprio bestiame e della propria terra, uniche fonti di reddito in quelle zone. L’ong lavora con circa 20.000 pastori nomadi, e oltre all’azione di aiuto e gestione, si occupa della costruzione di pozzi e diffusione di farmacie veterinarie, così a rendere la popolazione passo passo sempre più autonoma.

La guerra ha però scosso questo sistema di aiuti e sviluppi, minando la salute della popolazione e generando una grande crisi alimentare, denunciata anche dalla FAO. Perciò l'ong si è impegnata con la campagna Alimentare la pace a raccogliere fondi finalizzati ad alleviare la crisi alimentare, fornire foraggio al bestiame, aiutare l’accesso all’acqua e alle cure veterinarie.

 

Tutti soci presenti nell’area interessata sono: CISVCVCSCELIM BergamoENGIM InternazionaleFON.SIPEC.FON.TOV.IPSIA,  L.V.I.AM.M.I.M.S.P., ProgettoMondoMLAL,Movimento Shalom Onlus.

Leggi anche: 

Mali | I volontari restano con la popolazione
  
Mali | Intervento della Francia, parlano i cooperanti in loco