Logo
focsiv
Condividi

helptohelpParte a dicembre “Help to Help” il nuovo progetto di AIESEC Italia rivolto a ONG e Onlus italiane per accogliere giovani volontari da tutto il mondo nel proprio staff. 

L'iniziativa, lanciata da Aiesec Italia, è rivolta alle organizzazioni non governative che vogliono crescere ed internazionalizzarsi allo stesso tempo. Aderendo ad Help to Help si ha la possibilità di inserire, per sei settimane, nel proprio staff un team composto da 5 giovani volontari internazionali che contribuiranno allo sviluppo delle realtà non governative portando una ventata di innovazione e il valore aggiunto della multiculturalità.

Le attività che gli stagisti andranno a svolgere all’interno della ONG potranno essere tra le più disparate: marketing, gestione contabile, comunicazione, attività di fundraising, organizzazione d’eventi, gestione di progetti, attività con bambini, pubbliche relazioni o altre attività in linea con i bisogni dell’organizzazione. I volontari che andranno a lavorare nelle ONG verranno selezionati tra un bacino di più di 2.000 studenti universitari internazionali e saranno valutati sulla base delle loro competenze tecniche, pratiche, motivazione ed esperienze pregresse nel campo della cooperazione.

Help to Help partirà il 1° Dicembre in quattro città italiane - Bari, Catania, Napoli e Palermo - che hanno deciso di farsi “città pilota” del progetto e dal 15 Gennaio si estenderà in altre nove città: Ancona, Bolzano, Genova, Milano, Pavia, Roma, Torino, Trento, Trieste e Venezia.

Chi può partecipare:

possono aderire ad Help to Help ONG, Onlus, associazioni o organizzazioni no profit, qualsiasi tipo di ente che opera nel sociale.

Costi da sostenere:

se si aderisce al progetto inserendo nel proprio staff un team di 5 volontari, per un periodo di 6 settimane il costo totale è di 200€. L’intero importo può essere completamente coperto attraverso attività di fundraising svolte dagli stagisti.

Come partecipare:

contattare la sede nazionale di AIESEC Italia al numero 02 667 03 524 o contattando la responsabile dei progetti e delle relazioni no corporate Noemi Pacioni all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.