Logo
focsiv
Condividi

livebelowthelineDal 7 all'11 maggio in tre continenti, la campagna Live Below the Line vuole sensibilizzare la popolazione mondiale sul tema della povertà, chiedendo alle persone di provare a vivere per cinque giorni sotto la Soglia minima di poverta, fissata a 1,5$ al giorno.

Live Below the Line (LBL) è un'iniziativa del Global Poverty Project, un'organizzazione che si occupa di educazione la cui mission è aumentare il numero di persone attive nella lotta contro la povertà estrema tramite campagne di sensibilizzazione. La campagna LBL sfida persone e comunità a spendere una sola sterlina al giorno (1,5 $) per il cibo per un totale di cinque giorni. "Per combattere la povertà dobbiamo provare a comprenderla e spendere alcuni giorni sotto la linea della povertà potrà aiutarci a farlo."

Sopravvivere con questa disponibilità finanziaria giornaliera è una realtà per circa 1,4 miliardi di persone che vivono sotto quella che la World Bank ha definito "soglia di povertà estrema". La maggior parte di questi sono giovani e bambini, che spesso affrontano problemi seri e persistenti come l'HIV/AIDS, nessun accesso all'educazione e la forte disoccupazione. In Haiti, milioni di persone vivono con meno di 1,50$ al giorno, e questa cifra deve essere sufficiente non solo per comprare beni alimentari, ma anche per ogni altra esigenza o bene e servizio essenziale. "Vivere con solo 1,5$ al giorno ti rende ossessionato dal cibo e si finisce col parlare solo di quello" scrive Raymond Prospery, country manager ad Haiti per Christian Aid.

I partner, oltre a Global Poverty Project, che sostengono la campagna sono molti. Tra questi c'è l'UNICEF, supportata da Jean-Christophe Novelli, noto chef francese. "Live below the line è un grandioso modo per sottolineare la difficoltà di vivere con una sterlina sola al giorno; sono solo 5£ alla settimana. Non è affatto tanto, e di fatto sembra impossibile, nonostante per molte persone non sia una quesitone di scelta."


I promotori della campagna cooperano con alcune delle più grandi organizzazioni di carità degli Stati Uniti. Nel 2012, Live Below the Line prende piede simultaneamente nel Regno Unito, negli USA e in Australia, con più di 20.000 persone che vivranno cinque giorni sotto la linea della povertà. Ad oggi, le donazioni per la campagna hanno superato gli 86.000$.

L'invito a partecipare dell'attore australiano Hugh Jackman:


Hugh Jackman

Newsletter

 

Corsi e webinar di Ong 2.0

Lavorare nella cooperazione internazionale, il nuovo percorso di formazione 2017

outdoor-1807522 1
Dal risk management nei Paesi a rischio, all’amministrazione di un progetto; dal Project Cycle management, all’approccio di genere fino alle…