Logo
focsiv
Condividi

birmania[GLOBAL VOICES] Festeggiamenti per le strade e messaggi di soddisfazione su Internet per la schiacciante vittoria dell'opposizione - in particolare, di Aung San Suu Kyi e di uno dei fondatori della musica hip hop birmana.

di Chan Myae Khine

Mentre gli elettori di Myanmar hanno festeggiato per le strade, i netizen di Facebook hanno espresso la loro gioia online per i risultati delle elezioni suppletive [en, come tutti gli altri link eccetto ove diversamente indicato] che hanno visto la schiacciante e straordinaria vittoria dell'opposizione. Secondo i risultati [my], 43 seggi parlamentari su 45 (incluso il seggio vinto dalla leader del partito ed icona globale, Aung San Suu Kyi) sono andati al partito di opposizione NLD, la Lega Nazionale per la Democrazia. Nonostante il numero di seggi guadagnati dall'opposizione in parlamento sia modesto rispetto ai 600 seggi in totale, i cittadini di Myanmar sono convinti che la vittoria dei candidati dell'opposizione faccia parte di un processo di transizione verso la democrazia. Wai Soe nota [link inattivo] con piacere che su Facebook i commenti sulle elezioni superavano quelli sul primo d'aprile:

Oggi sono molto felice. Tutti i commenti di oggi non sono un pesce d’aprile ………… :) :) :) ? ? ? ,,, il sorriso sul volto di tutti.

Su Myat Lwin esprime candidamente la sua felicità:

Abbiamo vinto!

Aung San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi


Quel “abbiamo” potrebbe riferirsi a più di 50 milioni di cittadini. Gli elettori che hanno preso parte alle elezioni del 1990, dominate dal NLD, sono soddisfatti che il partito di Aung San Suu Kyi sia di nuovo emerso vincente quest’anno. Ma tra gli elettori più giovani, soprattutto quelli che hanno votato per la prima volta, molti sono orgogliosi che Zay Yar Thaw, uno dei pionieri della musica Hip-Hop di Burma, abbia guadagnato un seggio per il NLD. Yan Yan Chan, rapper del gruppo ACID, pubblica la fotografia di un suo amico realizzata da Linn Yaung [my]. Than Thar Win, una cantante molto conosciuta in Birmania commenta [en/my] le attività e i festeggiamenti nelle strade dove si trova la sede del partito NLD:

Appena tornata a casa…C’è gente che festeggia di fronte alla sede principale del partito NLD, a Shwegonedine. Evviva!

Nonostante le celebrazioni spontanee di grandi folle, Aung San Suu Kyi ha inviato un messaggio [my] ricordando ai rappresentanti del suo partito di evitare di prendere parte in attività che potrebbero causare offesa ai membri dei partiti avversari. D’altra parte, alcuni hanno sottolineato il bisogno di promuovere maggiori riforme di governo e di considerare il successo di queste elezioni come importante passo nel viaggio verso la democrazia. Cho Zin Wint commenta [link inattivo] un articolo condiviso da Nyein Chan Htwe:

Dobbiamo renderci conto che potrebbe trascorrere molto tempo prima di vedere attuare delle riforme…non dobbiamo aspettarci troppo..

Anche Myint Mo Oo condiviso [en/my] riflessioni sul futuro del Paese:

Questo è il giorno che tutti stavamo aspettando. Il nostro sogno si è finalmente realizzato. Ora, è nostro dovere restare uniti, mostrare rispetto verso la legge ed il prossimo, in modo da costruire pacificamente e con successo un futuro migliore per il nostro paese e per il nostro popolo.

Allo stesso tempo, in seguito al grande interesse espresso dalla comunità internazionale riguardo queste elezioni suppletive, le parole-chiave “Aung San Suu Kyi” sono diventate molto popolari su Twitter.

Sto tremando. Non riesco ancora a crederci. Abbiamo provato cosi tante volte a rendere popolare il suo nome. Oggi il sogno si è avverato!!! Aung San Suu Kyi, tra i primi 7 nel trend mondiale.

Dopo la conferma dei risultati delle elezioni da parte dell’agenzia giornalistica governativa MRTV, i cittadini della rete di Burma sono passati dalla discussione delle elezioni a quella della lista delle 100 persone più influenti del 2012 redatta dal Time. La lista include sia il presidente birmano che la leader principale dell’opposizione.

[Testo originale di Chan Myae Khine, tradotto da Stefania Greci. Ripreso da Global Voices Online in Italiano con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0.]